Modifica art. 2475 c.c. nuove norme del codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza

26/03/2019

Modifica art. 2475 c.c. nuove norme del codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza

La modifica dell’art.2475 c.c. introdotta con le nuove norme del codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza fa riferimento alla possibilità che gli amministratori debbano svolgere esclusivamente attività di gestione dell’impresa compiendo atti che sono inseriti nell’oggetto sociale.

L’art. 2475 c.c. è stato ampiamente modificato con l’introduzione nel ns ordinamento del D.Lgs. 14/09 Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza e nella sua attuale formulazione pone una serie di problemi di coordinamento con altre norme del codice civile.

Ad esempio, con:

1) l’art. 2479 c.c. comma 1, c.c., che viene interpretato nel senso che è consentito affidare ai soci competenze gestorie;

2) l’art. 2468, comma 3, c.c., che prevede la possibilità di riservare a singoli soci particolari diritti riguardanti l’amministrazione della società;

3) l’art. 2476, comma 7, c.c., per il quale sono solidalmente responsabili con gli amministratori i soci che hanno intenzionalmente deciso o autorizzato il compimento di atti dannosi per la società, i soci o i terzi.

La norma a mio avviso, non comporta alcuna abrogazione delle norme precedenti, in quanto destinata a spiegare i suoi effetti solo sul piano organizzativo, distinguendo il piano della organizzazione, che spetta esclusivamente agli Amministratori, e quello della operatività della società, in tal caso la responsabilità dei soci della s.r.l. continua ad essere normata dall’art. 2476 c.c. settimo comma, che sanziona solo i casi di comportamenti dolosi.



Ultimi articoli del blog

La riforma della class action è legge: ecco cosa cambia.

La riforma della class action è legge: ecco cosa cambia.

10/05/2019
Diritto processuale
Gli accordi di ristrutturazione dei debiti e le procedure concorsuali.

Gli accordi di ristrutturazione dei debiti e le procedure concorsuali.

02/05/2019
Diritto fallimentare
Lo stato di sovra-indebitamento: la proposta di concordato minore.

Lo stato di sovra-indebitamento: la proposta di concordato minore.

30/04/2019
Diritto fallimentare

Contattaci